Ricerca Prodotti
 
Categorie prodotti
Testimonial
Approfondimenti
L’effetto moiré nella fotografia e nel video
Illuminazione a tre punti luce con Sun Bounce
La famiglia Sun Bounce
Come padroneggiare la luce naturale con la giusta attrezzatura
The Cage, il maxi lightbox per le tue riprese esterne
Bounce-Wall: la rivoluzione nella fotografia con flash a slitta!
Sun-Mover modella e orienta la luce
Effetti di luce da riflettori e diffusori
Continua...
Archivio newsletter
vai all'archivio...

Approfondimenti

L’effetto moiré nella fotografia e nel video



Moiré è uno dei difetti più comuni nella fotografia e nel video. Nell'immagine appaiono linee ondulate. L’effetto moiré è causato, per esempio, dall'interazione di motivi o strutture regolari nel soggetto con altre strutture regolari dei sensori della foto- o videocamera.

I sensori della fotocamera (chip CCD) sono progettati in modo tale che i pixel sensibili alla luce e al colore siano disposti in un motivo regolare sopra e sotto l'altro. La maggior parte dei sensori ha pixel quadrati, ma esistono anche pixel di altre forme, come esagoni, triangoli o romboidi.

Quindi se il soggetto ha una struttura regolare, per esempio un muro in mattoni, a maglia metallica o di tessuto per l’abbigliamento, può verificarsi il moiré, che ha l’aspetto di linee ondulate e cambiamenti di colore. L'effetto particolarmente accentuato quando i modelli sovrapposti, per esempio un favo, sono molto simili o addirittura identici.

Ma il moiré può anche verificarsi all'esterno di una foto- o telecamera quando i tessuti a rete come le griglie sottili o le zanzariere si trovano uno sopra l'altro. La sovrapposizione dei diversi motivi ne crea di nuovi che in precedenza non esistevano nella struttura a rete.

Queste sottili reti sono utilizzate negli studi fotografici e nei teatri, per esempio per ridurre il contrasto e/o creare profondità o altri effetti visivi nell'illuminazione. Due o tre strati di rete si possono anche usare per ottenere effetti desiderati, come uno sfondo con luce fioca. Gli effetti moiré sopra descritti possono verificarsi nelle seguenti situazioni. Spesso nella fotografia e nel video si utilizza il tulle di cotone, un tessuto a maglia con griglie esagonali a nido d'ape precise e uniformi (Figura 2).

 Figura 1     Figura 2

 Asimmetrico    Simmetrico
Il moiré è più facile da prevenire quando si sceglie un materiale in cui le strutture orizzontali e verticali sono molto diverse.

 A questo scopo non c'è tessuto migliore dell'esclusivo NoMoiré di Sunbounce (Figura 1). Il materiale è costituito da una quantità di piccoli occhielli che formano la struttura orizzontale, mentre non ci sono occhielli nelle strutture verticali. Non esiste un modello ricorrente che potrebbe causare l’effetto moiré combinandosi con le strutture che sappiamo.

 Le seguenti illustrazioni mostrano che il tulle di cotone (Figura 2) presenta meno punti ma di dimensioni maggiori rispetto al NoMoiré di Sunbounce (Figura 1). La maglia di cotone ha 22 punti, mentree il NoMoiré ne ha 47 sulla stessa lunghezza.

Figura 1   Figura 2

 
 NoMoiré 47 Maschen    Baumwoll Gewirke 22 Maschen
     
 Effetti del NoMoiré    Effetti del Bobinette
     
 Figura 3 NoMoiré SINGOLO, senza moiré    Figura 6
   
 L'ingrandimento evidenzia chiaramente la struttura del NoMoiré    La Figura 6 mostra un singolo strato del materiale, che non crea il moiré.
 
 
 Figura 4 NoMoiré ruotato di 90° Senza Moiré    Figura 7 La DOPPIA maglia di cotone esagonale crea il moiré
   
 Se due strati di questa struttura sono posti uno sull'altro e spostati con un angolo di 90°, il moiré probabilmente non si verifica.    Nella fIgura 7 sono posti due strati del materiale uno sull'altro e con il motivo allineato; l'effetto moiré è evidente.
     
 Figura 5 NoMoiré più maglia di cotone senza moiré    Figura 8 Maglia di cotone esagonale DOPPIA Ruotata di 15° senza moiré
     
 Anche se usato senza PANNELLI SINGOLI in maglia esagonale, il NoMoiré non causa il disturbo del moiré   Nella Figura 8 ci sono anche due strati del materiale posti uno sull'altro, ma lo strato superiore è ruotato precisamente di 15° rispetto a quello inferiore. Questo non crea un nuovo modello ma evita il moiré. 

Il minor spreco giustifica la significativa differenza di prezzo tra il tessuto in cotone esagonale e il NoMoiré.

Altre caratteristiche dell’esclusivo e unico materiale Sunbounce:    

1.) Un modo economico per aumentare la densità di un pannello esistente in tessuto di cotone esagonale.

2.) Il filato estremamente sottile rende il
NoMoiré quasi invisibile, e nelle aree fuori fuoco non si nota nemmeno. NoMoiré è ideale per regolare grandi superfici di fondo. Ciò vale anche per l'utilizzo di due strati di NoMoiré.

3.) Nel
NoMoiré non ci sono pattern ricorrenti che potrebbero causare moiré in combinazione con strutture che sappiamo.

4.) Poiché
NoMoiré è realizzato in materiale sintetico, non marcisce (come il cotone) quando il tessuto viene riposto temporaneamente prima che sia asciutto.

5.) Incredibile ma vero, NoMoiré pesa solo circa 20 g/m². 6. NoMoiré è elastico e si piega al tocco o con il vento, il che previene molti tipi di danni.