Ricerca Prodotti
 
Categorie prodotti
Testimonial
Approfondimenti
Riflettori fotografici, luce di potenziamento
Riflettori: scintille di sole batte oro
Effetti di diversi riflettenti e diffusori
Forma e dimensione contano
Ales Bravnicar - Gestire la luce riflettente
Miti da sfatare sui pannelli riflettenti
L’effetto moiré nella fotografia e nel video
Illuminazione a tre punti luce con Sun Bounce
La famiglia Sun Bounce
Come padroneggiare la luce naturale con la giusta attrezzatura
Continua...
Archivio newsletter
vai all'archivio...

Approfondimenti

Miti da sfatare sui pannelli riflettenti
Rolando Gomez è un fotografo professionista e autore di 5 libri fotografici, che ha viaggiato per lavoto in oltre 55 paesi. In passato è stato un soldato e un fotografo di guerra, e da quasi vent'anni tiene workshop.
Alcune riviste per le quali ha lavoratop sono NewsweekParadePlayboyRangefinderMaximRangefinderNew York TimesStars & Stripes.
Potete scoprire di più su di lui su AmericanoDream.com.


Senza luce non abbiamo niente, con la luce possiamo realizzare qualcosa dal niente.
C'è un pezzo dell'equipaggiamento che ogni fotografo  dovrebbe avere nella borsa, un pannello riflettente.

Sfortunatamente ci sono molti falsi miti che circolando sui pannelli riflettenti in tessuto. Cercherò di smontare i tre più comuni.


Photographer Sunbounce Reflector Photo


Il primo mito: i pannelli riflettenti sono solo per la luce solare.
Falso. I pannelli riflettono qualsiasi tipo di luce,che provenga dal sole, da un flash, o da un illuminatore continuo quali luci al tungsteno o LED. 

Il tessuto o superficie del riflettore determina quanta luce viene riflessa e in che modo viene diffusa.

Per esempio, l'intensità della luce, la durezza o contrasto, è maggiore quando proviene da un pannello color argento piuttosto che bianco.

La qualità della luce riflessa da un pannello bianco è più morbida e meno intensa di quella riflessa da un pannello color argento.


Il secondo mito: i pannelli riflettenti sono destinati solo all'uso in esterni.

Falso. I pannelli riflettenti possono essere utilizzati anche in interni.

La chiave per fotografare un soggetto in studio è: prima trovare la posa del soggetto, poi impostare l'illuminazione.

I pannelli riflettenti sono utili quando si scattano ritratti in studio in quanto possono dare accenti di luce. Di base, si posizio na il pannello a lato delò soggetto così che possa catturare e riflettere la luce del flash diretta verso il soggetto. La luce riflessa ammorbidirà le ombre come una luce di riempimento.


Il terzo mito: I pannelli non fanno che riflettere la luce.

Falso. Allo stesso tempo la assorbono. Un pannello di colore bianco puro riflette solo il 90% della luce che lo colpisce. Dove va il restante 10% ? Da nessuna parte, viene assorbito.

 Un fotografo deve capire che ogni cosa riflette ed assorbe luce, se non fosse così, non potremmo vedere nulla. Così, se un fotografo capisce che c'è sempre una certa percentuale di assorbimento, può usare questo a suo vantaggio quando ha bisogno di sottrarre la luce.

Per esempio quando un fotografo di matrimonio deve scattare un ritratto alla sposa nel suo abito bianco - i dettagli dell'abito rischiano di perdersi. Basta posizionare un pannello nero vicino alla sposa, fuori dall'inquadratura. Il nero assorbirà circa il 90% della luce che lo colpisce, così posizionando un pannello nero vicino alla sposa sarà possibile ottenere più dettaglio nell'abito nell'immagine finale.